humberger
cross
4. Gennaio 2018 Digitalizzazione Trends

Vantaggi di un software-cloud per la gestione del parco auto

Scritto Da: Elide Garbani-Nerini

Avete deciso di adottare un software per la gestione della mobilità e della flotta aziendale e beneficiare quindi dei vantaggi di questa soluzione e ora dovete scegliere quale software usare. Prima di acquistare un software piuttosto che un altro è però importante conoscere i diversi modelli di licenza e scegliere quello giusto per avere un impatto positivo sulla gestione della flotta aziendale.

In questo articolo presentiamo i vari modelli di licenza dei software per la gestione della flotta più comuni e illustriamo come un software in cloud possa avere numerosi vantaggi rispetto al modello di licenza classico.

Quali sono i modelli di licenza più comuni?

I modelli di licenza più comuni possono essere suddivisi in due gruppi: software on-premises e software in cloud. Esaminiamo di due modelli in dettaglio.

Software on-premises: il modello di licenza classico

Anche chi non conosce il termine “software on-premises” ha già di sicuro lavorato con esso. Ma che cos’è esattamente? Il termine “software on-premises” si riferisce all’installazione e gestione di programmi informatici direttamente su dispositivi locali (server aziendale e/o computer). Questo significa che la licenza per il software viene acquistata e il programma viene installato sul server (hardware) e/o sui computer dell’azienda, che lo utilizza e gestisce in loco (da qui il termine on-premises). Per poter acquistare e installare la licenza di un software on-premises è necessario quindi acquistare un server.

Software in Cloud: il modello di licenza flessibile

A differenza delle soluzioni on-premises, le soluzioni Cloud (anche conosciute come cloud computing) non richiedono l’installazione del software sui server e computer dell’azienda. Il software in Cloud è infatti installato nel centro di elaborazione dati dell’azienda che fornisce il programma e lo gestisce (provider). Il provider generalmente si occupa della riservatezza dei dati, la stabilità del servizio, l’efficienza del software ed eventuali backup.

Ci sono diversi tipi di modelli di distribuzione di software cloud: tra questi c’è il Software-as-a-Service (SaaS). In questo caso il provider possiede il software il cui accesso è garantito agli utenti via Internet. Gli utenti pagano quindi l’utilizzo del software (servizio) e non il software stesso.

I vantaggi di un Software-as-a-Service rispetto a un Software on-premises

Un SaaS ha diversi vantaggi rispetto ad un software on-premises. Vi illustriamo questi vantaggi di seguito.

Vantaggio #1: Standard di sicurezza più elevato

In genere si pensa che che lo standard di sicurezza di un software in Cloud sia inferiore a quello di un software installato sui server aziendali, ma questo non è vero. Nel caso di un software on-premises la sicurezza dei dati e il funzionamento del sistema sono a carico dell’utente o dell’azienda. Proteggere le infrastrutture IT aziendali non richiede solo molto tempo, ma anche specifiche skills, che devono essere continuamente aggiornate.

Come dimostrano numerosi esperti (vedi ad esempio faz-net, bctsoftware, IS Report – una rivista specializzata in Business Application), gli standard di sicurezza di un SaaS sono molto più elevati rispetto a quelli delle soluzioni on-premises. I data center professionali che offrono questo tipo di software infatti non possono permettersi lacune in termini di sicurezza e sono quindi molto più protetti di una normale infrastruttura IT aziendale.

Un altro vantaggio dei SaaS rispetto alle soluzioni on-premises in termini di sicurezza dei dati è che i primi non possono interagire con programmi interni in esecuzione sui server dell’azienda, ma solo con altre soluzioni cloud abilitate. Non è possibile quindi hackerare un SaaS passando attraverso programmi installati sul server aziendale. Se un’azienda utilizza una soluzione cloud per la gestione della flotta aziendale, diventa quindi impossibile per un hacker accedere a informazioni e dati sulla stessa.

Attenzione però, quando scegliete un provider SaaS, assicuratevi che abbia un centro elaborazione dati certificato. I data center certificati possono essere identificati in base agli standard ISO. Il SaaS di Avrios è conforme alle norme ISO 9001, ISO 27001, ISO 27017 e ISO 27018.

Vantaggio #2: Costi inferiori

Per poter valutare e confrontare i costi dei diversi modelli di software bisogna analizzare singolarmente le seguenti voci di costo: costi d’acquisto, spese per il personale e spese di gestione. Vediamo in dettaglio ogni voce di costo.

Costi d’acquisto: i costi di acquisto di un software on-premises sono elevati, in quanto oltre all’acquisto del software stesso, delle licenze per la banca dati, e di pacchetti di assistenza per estendere la garanzia, è necessario anche creare un apposito centro di elaborazione dati o una sala server. Sono quindi da considerare ulteriori costi per l’infrastruttura IT (per es. vedi vari server e componenti hardware, tecnologia di backup), e per la sicurezza della sala server (alimentazione elettrica UPS, controllo degli accessi, protezione antincendio, supporto per la memorizzazione dei dati e libreria software). I costi di acquisto di un SaaS sono invece molto più bassi grazie al sistema di licenza di noleggio piuttosto che di acquisto (gli abbonamenti sono infatti basati sull’uso che l’azienda fa del software). Inoltre l’azienda che sceglie un SaaS non deve affrontare le spese per la costruzione di un centro di elaborazione dei dati o di una sala server, e per l’acquisto di servizi di server e hardware.

Con il modello SaaS di Avrios, non ci sono costi di acquisto in quanto si paga solo il canone mensile di utilizzo. Inoltre tutti i dati relativi alla vostra flotta vengono inseriti nel software gratuitamente dalla vostra persona di riferimento in Avrios.

Spese per il personale: nel caso di un software on-premises sono da prevedere costi per la formazione e la certificazione del personale tecnico responsabile dell’installazione, funzionamento e manutenzione del software, così come dei dipendenti che lo useranno. Nel caso di un SaaS, invece, devono essere formati solamente i dipendenti che lo utilizzano, dal momento che il software è installato, gestito e mantenuto dal provider.

La formazione degli utenti del software è gratuita presso Avrios e la vostra persona di riferimento è a vostra disposizione gratuitamente via telefono, email o chat nei giorni feriali dalle 8 alle 18, anche una volta completata la formazione.

Spese di gestione: nel caso di un software on-premises i costi di gestione sono costituiti da vari componenti. Sono da considerare i costi di spazio e alimentazione del centro di elaborazione dati, dei server, e dei sistemi di rete che devono essere mantenuti da personale interno o esterno. Inoltre, la riparazione e/o sostituzione di hardware e sistemi di sicurezza in caso di malfunzionamento, il costante aggiornamento del software, e il salvataggio e controllo dei dati sono ulteriori spese che l’azienda deve affrontare. Con una soluzione SaaS, invece, i costi di gestione sono inclusi nella cifra che viene pagata mensilmente dall’azienda per l’utilizzo del software.

Vantaggio #3: Accesso remoto

Se un dipendente desidera accedere a un software on-premises deve essere per forza collegato alla rete aziendale. Se l’azienda utilizza invece un SaaS, i dipendenti possono accedere al software da remoto, ovunque essi siano, tramite una connessione Internet. L’accesso ai dati è inoltre sempre sicuro, perché i provider di soluzioni SaaS sono esperti nella creazione di connessioni sicure e crittografate. Nella maggior parte dei casi, i SaaS sono accessibili anche tramite smartphone e tablet.

Vantaggio #4: Manutenzione e aggiornamento sono a carico del provider

Utilizzando un software on-premises, l’azienda deve avere personale qualificato che si occupi della manutenzione e aggiornamento del software. Se questo personale qualificato dovesse lasciare l’azienda preziose competenze tecniche verrebbero perse. Sarebbe inoltre necessario assumere nuovi dipendenti e istruirli alla manutenzione del software. Un altro aspetto da considerare è che alcuni importanti aggiornamenti e nuove versioni di un software on-premises possono comportare dei costi aggiuntivi e un’installazione dispendiosa in termini di tempo.

Nel caso di un SaaS, le aziende in quanto utenti non hanno a che fare con la manutenzione e gli aggiornamenti del software e dell’intero sistema, che viene costantemente aggiornato dal provider (senza costi aggiuntivi e ulteriore dispendio di tempo). Quest’ultimo si assicura di usare le tecnologie più avanzate, strutture all’avanguardia e un monitoraggio continuo del sistema per offrire il miglior servizio possibile.

Vantaggio #5: Manutenzione automatizzata dei dati

A differenza di un software on-premises, una buona soluzione SaaS presenta un’integrazione automatica dei dati provenienti da fonti esterne. In questo modo l’inserimento manuale delle informazioni non è più necessario.

La soluzione di Avrios dispone di oltre 8000 interfacce collegate a fonti di dati esterne, tra cui, per esempio, i fornitori delle carte carburante.

Ulteriori informazioni

Come presentato in questo articolo, una soluzione cloud presenta molti vantaggi nella gestione della flotta aziendale rispetto a un software on-premises. Se volete saperne di più raccomandiamo il seguente articolo sui vantaggi di un software nella gestione della flotta, dove trovate informazioni su come un software in Cloud possa risolvere diversi problemi che si incontrano nella gestione della flotta, facendovi così risparmiare fino al 25 % dei costi e al 75 % dei tempi di gestione.

Prova subito Avrios

Prenota una demo
Scopri di più

Abbonati alla newsletter di Avrios

Ricevi suggerimenti settimanali per la gestione della flotta e aggiornamenti Avrios