humberger
cross
12. Dicembre 2019 Best practices

IFRS 16: guida introduttiva e implicazioni sulla flotta

Scritto Da: iexperto

Dal 1 gennaio 2019 sarà efficace l’IFRS 16, definito dall’International Accounting Standards Board (IASB) congiuntamente con il FASB (Financial Account Standard Board) nel 2016. In questo articolo presentiamo il nuovo principio contabile e le sue applicazioni, concentrandoci sui cambiamenti che questo comporterà per i locatari e gestori di veicoli aziendali a noleggio o in leasing.

Che cos’è l’IFRS 16?

L’IFRS 16 è un nuovo principio contabile che fornisce indicazioni sulla contabilizzazione dei contratti di leasing e di locazione (compresi quindi il noleggio/leasing di veicoli aziendali), in riferimento all’utilizzo di un bene per un determinato periodo di tempo in cambio di un corrispettivo.

Qual’è lo scopo del nuovo principio contabile?

La finalità dell’IFRS 16 è quella di migliorare la trasparenza nei prospetti economico-finanziari dei locatari come richiesto dagli investitori, dagli analisti finanziari e dagli enti regolatori.

In questo modo è assicurata maggiore chiarezza sulle attività e passività delle imprese, migliorando allo stesso tempo la loro comparabilità.

Cosa cambia dal 1 gennaio 2019 per il locatario?

Attualmente i contratti di leasing operativo e di noleggio (i contratti che regolano quindi il pagamento dell’uso di un bene) non sono registrati negli stati patrimoniali dei locatari, come mostra una ricerca di IASB e FASB secondo cui l’85% dei contratti di leasing e noleggi non compaiono nel bilancio delle imprese. Con l’introduzione dell’IFRS 16, però, il locatario sarà tenuto a evidenziare a bilancio le attività e le passività per tutti i leasing e noleggi stipulati con una durata superiore ai 12 mesi e con importo superiore ai 5.000 €.

Quali sono le strategie che i locatari possono adottare per prepararsi a questo cambiamento?

L’implementazione del principio contabile IFRS 16 secondo Deloitte (articolo “Analisi: IFRS 16 – Leases”) comporta nuovi obblighi per gli utilizzatori dei beni, che riguardano principalmente:

  • chiara definizione della strategia operativa degli investimenti e dei finanziamenti (lease vs buy), inclusa una valutazione dei contratti esistenti (con eventuale rinegoziazione);
  • puntuale rappresentazione delle quote di leasing/noleggio nella reportistica finanziaria: per essere conformi all’IFRS 16, è essenziale infatti raccogliere i contratti ed estrarre i dati necessari;
  • revisione del metodo di trattamento delle informazioni relative a noleggi/leasing nelle procedure amministrative, dal momento che i requisiti in merito alle informazioni da riportare ai manager aumenteranno significativamente.

Come Avrios vi può supportare nell’implementazione?

Noi di Avrios abbiamo sviluppato uno strumento dedicato che permette di creare report personalizzabili in base alle vostre esigenze. Più specificatamente, in relazione al nuovo principio contabile, con la nostra soluzione è possibile aggregare le diverse informazioni dei contratti di finanziamento (canone mensile, durata, ecc.) così da avere una visione panoramica chiara di tutti gli elementi relativi ai contratti di leasing/noleggio. Questi report sono salvabili sulla nostra piattaforma e vengono automaticamente aggiornati, così da permettere un’interrogazione periodica. Sono inoltre scaricabili ed esportabili in Excel con pochi clic, per facilitarne la condivisione.

Vuoi saperne di più su questa nuova soluzione di Avrios, o hai domande in relazione al nuovo principio contabile?  Contatta uno dei nostri esperti!

Prova subito Avrios

Prenota una demo
Scopri di più

Abbonati alla newsletter di Avrios

Ricevi suggerimenti settimanali per la gestione della flotta e aggiornamenti Avrios